di Rosalinda Camarda

Oltre due milioni di euro sono stati deliberati in favore di diciotto cooperative siciliane dal commissario straordinario dell’ Ircac Antonio Carullo.

Si tratta di crediti diretti ed indiretti destinati a anche alla ricapitalizzazione societaria ed allo start-up di impresa tutti erogati al tasso agevolato dello 0,50% annuo.

Sono stati approvati   crediti a medio termine per le cooperative CA.Gi di Porto Empedocle (Ag) che gestisce un residente per case vacanze e crediti per la ricapitalizzazione alle cooperative Azzurra di Gangi (Pa) che gestisce una struttura di turismo rurale ed un ristorante; Apollo 13 di Modica (Rg) che lavora nel settore dell’impiantistica delle energie rinnovabili; Libera di Altavilla Milicia (Pa) che gestisce due comunità alloggio per minori.  Crediti di esercizio sono stati concessi alle cooperative  L’Oasi della Speranza di Siracusa  che gestisce una comunità alloggio per disabili psichici,La Licata di Bagheria (Pa) che commercia generi alimentari; La Dolciaria di Agira (En) che produce e commercializza pasticceria tipica siciliana; EDILCISA Impianti di Belmonte Mezzagno (Pa) che opera nel settore edile e dell’impiantistica. Ancora, crediti di esercizio per lo start-up di impresa sono stati deliberati per le cooperative Sicilcom di Siracusa che fornisce servizi di telefonia e per il web; Verto di Catania che svolge attività di design industriale; ESTESA di Catania che installa impianti elettrici e telefonici; Genovese costruzioni di Petrosino (Tp) che realizza lavori edili e Crifa di Lipari (Me)  che produce gastronomia da asporto .

Infine, contributi interessi per finanziamenti provenienti dal sistema bancario sono stati approvati per le cooperative Nuova Cucina siciliana di Piana degli Albanesi (Pa), La Licata di Bagheria (Pa), Imitec di Palermo e Luna Nuova di Casteldaccia (Pa).