CARNEVALE TERMITANO | PalermoWeb News

CARNEVALE TERMITANO

 

 

 

 

 

 

 

 

Si svolgerà da domenica 3 a martedì 12 febbraio 2013 la prossima edizione del Carnevale Termitano, il più antico di Sicilia che si svolge sin dal 1876. La manifestazione è organizzata dal Comune di Termini Imerese in collaborazione, per il terzo anno consecutivo, con l’agenzia Feedback di Palermo.

“Nonostante gli ingenti tagli ai finanziamenti pubblici – ha spiegato Salvatore Burrafato, sindaco di Termini Imerese – abbiamo scelto di non interrompere la tradizione del Carnevale proprio nell’anno in cui sono partiti a Termini Imerese i lavori per la realizzazione della scuola della cartapesta che contribuirà a valorizzare questa antica arte e tradizione legata al territorio oltre che la preziosa attività dei nostri maestri cartapestai. Dovremo riuscire, quindi, a realizzare comunque la manifestazione con circa un terzo dei fondi a disposizione rispetto a quelli stanziati lo scorso anno. Abbiamo chiesto, quindi, a tutti di fare un sacrificio per fare sì che la manifestazione si svolgesse comunque e per non privare la città di un’occasione di svago, promozione del territorio e lavoro per le sue attività commerciali”.

Saranno, quindi, soltanto due le sfilate dei carri allegorici per la prossima edizione, entrambe nel circuito di Termini alta, in programma domenica 10 e martedì grasso, 12 febbraio.

“Siamo stati costretti ad operare questa scelta  – ha detto Nicola Cascino, vice sindaco di Termini Imerese – per contenere i costi dell’allestimento della manifestazione nelle due parti della città. Si tratta di un’economia necessaria, dal carattere assolutamente straordinario, che non si ripeterà più. Questa è da considerarsi, infatti, un’edizione transitoria, frutto di un momento storico e politico che sta vivendo l’intera Sicilia. Sono convinto che la cittadinanza, alla luce di tale situazione, saprà essere comprensiva”.

Nell’ottica del contenimento dei costi è stato ridotto anche il numero dei carri allegorici: cinque i carri che sfileranno quest’anno: tre quelli in concorso, che gareggeranno per l’attribuzione dei premi in denaro, e due fuori dalla competizione, i tradizionali carri del re Carnevale e del Nannu ca’ Nanna. I carri in gara saranno valutati da una giuria tecnica, nominata dal Sindaco, e una giuria popolare, formata da gente comune che attribuirà il “Premio Giuria Popolare – Famiglia La Rocca”.

La manifestazione si aprirà domenica 3 febbraio alle ore 11 con la cerimonia di consegna delle chiavi della città da parte del sindaco di Termini Imerese, Salvatore Burrafato, al Nannu ca’ Nanna, le maschere storiche del Carnevale Termitano. Lunedì 4 febbraio si svolgerà la presentazione ufficiale del primo francobollo dedicato al Carnevale Termitano, la cui emissione è stata autorizzata dal Ministero dello sviluppo economico. Il francobollo ordinario, del valore di € 0,70, è appartenente alla serie tematica “il Folclore italiano” e sarà presentato alle ore 16,30 alla Chiesa SS. Maria della Misericordia di Termini Imerese dove sarà disponibile anche, per l’intera giornata, l’annullo postale dedicato alla manifestazione. Poste Italiane provvederà anche alla realizzazione di un folder dedicato alla speciale emissione, dedicato ai collezionisti. Il francobollo e i prodotti filatelici saranno in vendita, dopo quella data, presso gli uffici postali e gli sportelli filatelici del territorio nazionale.

Musica, spettacoli e cabaret animeranno anche quest’anno il programma della prossima edizione del Carnevale Termitano, in programma dal 3 al 12 febbraio a Termini Imerese. Oltre alle tradizionali sfilate dei carri allegorici, i visitatori della rassegna saranno intrattenuti da un programma di iniziative per tutti i gusti che andranno in scena sul palco allestito in piazza Duomo.

“Anche quest’anno i visitatori del nostro Carnevale potranno divertirsi con spettacoli e concerti gratuiti in piazza – ha spiegato Salvatore Burrafato, sindaco di Termini Imerese – grazie ad una proposta artistica che attirerà pubblico e valorizzerà la manifestazione. Anche il programma degli spettacoli è stato interamente concepito all’insegna del contenimento dei costi, come appunto l’intera edizione di quest’anno. Il budget totale per gli spettacoli è stato drasticamente ridotto rispetto alla scorsa edizione e siamo riusciti anche a recuperare lo spettacolo dello “Zoo di 105” che l’anno scorso era stato già acquistato dall’amministrazione ma che era stato cancellato, insieme a tutte le iniziative del martedì grasso, a causa della morte del nostro militare in Afghanistan”. Grazie quindi ad una serie di economie e ad alcune sponsorizzazioni ottenute anche grazie al supporto dell’agenzia Feedback, siamo riusciti anche a garantire un calendario di intrattenimento per tutti”.

Si comincia venerdì 8 febbraio con lo spettacolo “Ti porto un sorriso” che vedrà in scena la famosa cantautrice folk palermitana, Sara Cappello e i poeti Michelangelo Balistreri e Rita Elia, quest’ultima anche presidente dell’Associazione culturale “Termini d’arte”. Musica, canti e poesie si fonderanno in uno spettacolo suggestivo che darà spazio alla ricca tradizione musicale dialettale siciliana, di cui Sara Capello è interprete d’eccezione. Lo spettacolo, aperto al pubblico fino all’esaurimento dei posti disponibili, è a cura dell’Associazione Termini d’arte e si svolgerà alle ore 16,30 alla Casa di riposo “Scialabba”, in Via Falcone e Borsellino.

Sabato sera doppio appuntamento con la musica: alle ore 20,30 si esibiranno i Sonohra, il duo pop rock amato dai più giovani che deve successo alla vittoria dell’edizione 2008 del Festival di Sanremo nella categoria Giovani con il brano “L’amore”. Seguirà sul palco, alle ore 21,30, il concerto della cantautrice Ivana Spagna.

L’artista internazionale proporrà alcuni brani della sua brillante carriera musicale cominciata negli anni Settanta, come Siamo in due, Lupi solitari, Indivisibili, Gente come noi e The circe of life, colonna sonora del film Disney “Il re leone”.  Ad aprire i due grandi concerti di sabato, alle 19,30 la musica di Eleband show che farà ballare il popolo del Carnevale con ritmi latino americani, samba e  disco samba.

Domenica sera alle ore 22 musica e divertimento con “Lo Zoo di 105”. Satira, buonumore e ironia senza censure sono gli ingredienti di uno show dissacrante che strappa a tutti un sorriso. Al Carnevale Termitano andrà in scena una serata animata da alcuni degli speaker più noti del programma che ne hanno consacrato la sua fortuna: Marco Mazzoli, Gibba, Alan Caligiuri e il trio Maccio Capatonda, Herbert Ballerina & Ivo Avido – conosciuti dal grande pubblico per i trailer genial/demenziali che venivano trasmessi a “Mai dire gol” – con la regia di Pippo Palmieri e Dj Spyne.

Martedì grasso lo spettacolo comincia alle ore 20,00 con la musica della New Generation band: samba e ritmi latino americani per fare ballare in allegria. Gran finale, alle ore 21, con la comicità del palermitano Manlio Dovì che presenterà il “Facce ride show“. L’attore, che ha conquistato la notorietà per la sua partecipazione alla compagnia teatrale del “Bagaglino”, è famoso per le sue imitazioni dei politici italiani, da Cossiga a Fassino, ma anche di personaggi come Sgarbi, Luca Giurato e Carlo d’Inghilterra e Sarkozy. Al termine dello spettacolo, alle ore 22,30 la tradizionale “Abbruciatina ru Nannu” e, alle ore 23, lo spettacolo pirotecnico al Belvedere che cala il sipario sulla manifestazione.

 

Lascia un Commento