OPERA DEI PUPI: rassegna al Teatro Carlo Magno | PalermoWeb News

OPERA DEI PUPI: rassegna al Teatro Carlo Magno

 

Dall’11 settembre al 5 ottobre in occasione dei dieci anni di attività del teatro Carlo Magno di via Collegio di Maria,17 (zona Porto, Palermo) 8 spettacoli, di opera dei pupi con il patrocinio del Comune di Palermo – Assessorato alla Cultura.

La compagnia di pupari diretta da Enzo Mancuso metterà in scena nele otto date 2 episodi distinti della storia dei paladini di Francia. Gli spettacoli prendono spunto dai vecchi canovacci ereditati dal Maestro Nino Mancuso recentemente scomparso.

Le rappresentazioni, ad ingresso libero sino ad esaurimento posti, avranno luogo alle ore 18 dei giorni 1, 14, 17, 20, 24, 28 settembre.

Enzo Mancuso nato a Palermo nel 1974 fin dalla tenera età collabora attivamente con il padre e a soli 13 anni esordisce come precocissimo puparo con il suo primo spettacolo”Morte di Agricane”. In seguito con l’insegnamento del padre e dello zio si dedica alla costruzione di pupi, usando le tecniche del vecchi maestri e mettendo in scena alcuni episodi legati alla storia dei paladini di Francia.
Enzo Mancuso, oggi, considerato uno dei più giovani pupari palermitani, (ultimo discendente della storica famiglia Mancuso, attiva a Palermo e in provincia dagli anni Venti), ha avviato un metodico lavoro di messa in scena su antichi canovacci e perfezionato la tecnica recitativa nelle sue rappresentazioni adeguando gli spettacoli alle esigenze di un pubblico non più tradizionale.

Date spettacoli e luogo

  • 11, 14, 17, 20 SETTEMBRE ORE 18,00 ” LE AVVENTURE DI RUGGERO”
  • 24, 28 SETTEMBRE e 3, 5 OTTOBRE ” ORLANDO CONTRO AGRICANE”

TEATRO CARLO MAGNO Via Collegio di Maria,17 (zona Porto di Palermo alle spalle della Camera di Commercio)

per informazioni e prenotazioni: 0918146971 – 3475792257 – [email protected]

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

LE AVVENTURE DI RUGGERO

Libero adattamento scenico, rielaborazione di vecchi canovacci e regia di Enzo Mancuso

Trama spettacolo
Carlo Magno manda uno dei suoi paladini, Ruggero, come ambasciatore presso il Papa per avvertirlo che i Saraceni si stanno preparando ad invadere l’Italia. Sulla via del ritorno Ruggero uccide un drago che lo aveva attaccato e libera una dama da un terribile gigante. La fanciulla si chiama Elerina, ed è la figlia del Duca Namo di Baviera. La notte scende improvvisamente e i due compagni di avventura sono costretti a cercare rifugio in un castello in cui Ruggiero trova proditoria morte. Elerina, fuggita dal castello, giunge alla corte di Carlo Magno, dove racconta di come Pinamonte abbia fatto uccidere Ruggero. Il Re e i suoi paladini sono inorriditi dal racconto e partono immediatamente, con Orlando e Rinaldo in testa, per punire il traditore. In una battaglia ai piedi delle mura del castello, i paladini fanno strage dei Saraceni, fino a quando anche lo stesso Pinamonte viene ucciso.

ORLANDO CONTRO AGRICANE
Libero adattamento scenico, rielaborazione di vecchi canovacci e regia di Enzo Mancuso

Orlando contro Agricane …. è la testimonianza vivente di come il bene trionfi sul male; in questo spettacolo si ha la trasmissione di alti codici di comportamento : come il senso dell’onore, la lotta per la giustizia e la fede.

TRAMA SPETTACOLO
Dopo i duelli a singolar tenzone tra Orlando e Ferraù sotto le mura di Parigi per conquistare la bella Angelica, Orlando nottetempo decide di partire per andare in cerca della Principessa indiana. Dopo varie peripezie ed avventure, il prode paladino libera nel bosco della grande pietra una donna che viene tenuta prigioniera da un gigante: quella fanciulla è proprio Angelica. Insieme decidono di partire in terre indiane, dove sono assediate da Agricane, re dei Tartari che nel frattempo ha preso in ostaggio Galafrone, padre di Angelica. Orlando decide di affrontare Agricane a singolar tenzone , a sconfiggerlo e in punto di morte a convertirlo alla fede cristiana.

Teatro: Via Collegio di Maria al Borgo,17 90139 Palermo – Italia
Tel./Fax 0918146971 – Cell. 3475792257 – e-mail: [email protected] - www.mancusopupi.it

Lascia un Commento