ottobre | 2012 | PalermoWeb News

Archive for: ottobre 2012

REGIONE: CONSULTA DA’ RAGIONE A SICILIA SU NORME MANOVRA FINANZIARIA

 

La Corte Costituzionale ha stabilito che alcune somme che fanno riferimento a norme contenute nella manovra finanziaria del Governo nazionale dello scorso agosto, in quanto riscosse in Sicilia, sono di spettanza della Regione. Ciò, in base allo Statuto autonomista e a specifiche norme di legge, cancellando di conseguenza le previsioni normative che prevedevano diversamente.

Le norme previste nella manovra hanno, infatti, superato il primo vaglio della Corte. Le impugnazioni proposte dalle Regioni autonome Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia, Sicilia e Sardegna – riguardanti per la maggior parte questioni presunte “invasioni di campo” sulle competenze regionali – sono quasi tutte rimaste senza effetto, con la sola eccezione dell’art. 2, commi 5 bis e 5 ter della legge: di tali commi e’ stata dichiarata la parziale illegittimità  costituzionale su ricorso della Regione Siciliana.

Nello specifico i due commi impugnati fanno riferimento alle attività  di ricognizione e di accertamento fiscale svolte dall’agente della riscossione competente per la Sicilia (Riscossione Sicilia), esercitate per recuperare all’entrata del bilancio dello Stato l’intero ammontare sia delle somme dichiarate e non versate dai contribuenti che si sono avvalsi dei condoni e delle sanatorie previsti dalla legge 289 del 2002, sia delle nuove sanzioni previste per il ritardo di tali pagamenti, sia di quanto accertato per effetto dei nuovi controlli e della proroga del termine di accertamento dell’Iva.
Per le altre disposizioni impugnate la Consulta ha poi dichiarato – con pronuncia interpretativa di rigetto - l’inammissibilità  dei ricorsi, nel presupposto che le clausole di salvaguardia previste dagli statuti garantiscano comunque l’autonomia finanziaria regionale.

Quest’ultima sentenza si aggiunge cosi’ alle altre quattro che nel 2012 hanno riconosciuto alla Regione siciliana le prerogative statutarie in materia finanziaria, con il sostanziale accoglimento delle tesi prospettate nei ricorsi.

PALERMO: IN PIAZZA I VOLONTARI CON IL CUORE

 

La Fondazione “aiutare i bambini” cerca volontari per raccogliere fondi a favore dei bambini cardiopatici nel fine settimana dell’1 e 2 dicembre. A Palermo corso gratuito di formazione l’11 novembre presso l’Auditorium “Giuseppe di Matteo” in via San Ciro 15.
Il volontariato si fa con il cuore. Ancora di più se serve a salvare la vita di tanti bambini nati in un Paese povero che il cuore ce l’hanno malato, dalla nascita. E se l’impegno richiesto è concentrato in un solo fine settimana.
La Fondazione “aiutare i bambini”, attiva da 12 anni con progetti di aiuto all’infanzia nel mondo e in Italia, chiama tutti a raccolta per l’ottava edizione di “Babbo natale per un giorno”. Aderire all’appello è semplice: basta dare la propria disponibilità a scendere in piazza come volontari sabato 1 e domenica 2 dicembre nelle vie della propria città, con in testa un simpatico cappello rosso da Babbo Natale, simbolo dell’evento, e tanta voglia di chiedere un piccolo gesto di solidarietà. Grazie ai fondi raccolti la Fondazione potrà continuare a organizzare missioni all’estero per operare i bambini cardiopatici, oppure a portarli in Italia per intervenire presso alcuni ospedali convenzionati. Nel corso del 2012 la Fondazione è intervenuta nei seguenti Paesi: Kazakistan, Uzbekistan, Eritrea, Camerun, Zimbabwe, Sudan, Kosovo, Albania e Cambogia.
“I volontari – racconta Goffredo Modena, Presidente di “aiutare i bambini” – sono l’anima della nostra Fondazione e in occasione del nostro evento prenatalizio sono ogni anno più di 1.000 a partecipare. Certo non è facile chiedere alla gente una donazione, specie in questo periodo di difficoltà economiche. Ma noi lo facciamo per un’ottima causa: le operazioni salva-vita che sosteniamo possono ridare speranza e un futuro a tanti bambini e alle loro famiglie”.

Dal 2005 attraverso il progetto “Cuore di bimbi”, la Fondazione ha già salvato più di 620 bambini attraverso un intervento di cardiochirurgia pediatrica. Per ricordare che i fondi raccolti serviranno a proseguire in questa importante opera, i volontari daranno in cambio di una donazione un addobbo per l’albero natalizio, proprio a forma di cuore.

“La Fondazione – conclude Modena – offre ai volontari tutto il supporto logistico, si occupa dell’invio del materiale per l’allestimento dei banchetti di raccolta fondi, del materiale informativo e dei gadget, organizza appositi momenti di formazione. Quello che chiediamo è entusiasmo, motivazione e voglia di mettersi in gioco”.

Chi desidera diventare volontario per “Babbo Natale per un giorno”, può contattare l’Ufficio Volontariato della Fondazione “aiutare i bambini”: tel. 02 2100241. Per chi abita a Palermo, un’opportunità in più: frequentare il “Corso di attivazione per volontari di piazza” che si terrà l’11 novembre presso l’Auditorium “Giuseppe di Matteo” in via San Ciro 15. Il corso è gratuito, la durata è di una giornata e l’obiettivo è quello di fornire ai partecipanti tecniche per gestire con successo un banchetto di sensibilizzazione e raccolta fondi in piazza. Per iscriversi è sufficiente inviare un’email con i propri dati a [email protected] Per altre informazioni: www.aiutareibambini.it.

Foto allegata:

Un volontario di “aiutare i bambini” durante l’edizione 2011 di “Babbo Natale per un giorno”

Indicare i credits: foto di Claudio Cescutti

Alex Gusella
Ufficio stampa e Comunicazione

[email protected]

Int. 02 210024-210
——————————————————————————–

Fondazione “aiutare i bambini” Onlus | Via Ronchi 17 – 20134 Milano | Tel 02.2100241 | [email protected] | www.aiutareibambini.it

SEGUICI ANCHE SU

Newsletter | Facebook | Twitter | LinkedIn | YouTube
ADOTTA UN BAMBINO A DISTANZA! SARA’ LONTANO DAGLI OCCHI, MA VICINO AL CUORE.

Bastano solo 65 centesimi al giorno per assicurare a un bambino cibo, cure e istruzione. Tutto nel suo Paese di origine.

Scopri insieme ad “aiutare i bambini” com’e’ bello accompagnare un bambino nella sua crescita. Per aderire e saperne di piu’: http://www.aiutareibambini.it/adozione-distanza