Il Rally dello Stretto organizzato da Italia Grandi Eventi, apre le iscrizioni alla sua prima edizione.
Tanto fermento attorno all’esclusiva gara che partirà dalla Calabria ed arriverà oltre lo stretto in Sicilia

Fervono i preparativi in casa Italia Grandi Eventi per la realizzazione della prima edizione del Rally dello Stretto, gara con validità nazionale che si svolgerà il 15 ed il 16 settembre tra la settima e l’ottava zona rallistica. E’ proprio questa la caratteristica principale di questa esclusiva gara, che partirà dalla Calabria ed arriverà in Sicilia. Giovedì 16 agosto si sono ufficialmente aperte le iscrizioni, che termineranno il 10 settembre.

Il 14 settembre sarà dedicato alle ricognizioni autorizzate, prima di giorno 15 quando dalle ore 10.00 alle 15.00 tutti gli iscritti si riuniranno presso il Bar Winner di Gallico a Reggio Calabria per effettuare le verifiche tecnico-sportive.
Sempre da Gallico alle 19.01 della stessa giornata è prevista la cerimonia di partenza, che darà il via alla gara lunga 320,30 km, di cui 60,10 km cronometrati. Otto minuti dopo la partenza, i motori e le gomme dovranno essere già calde per disputare la prima delle nove prove speciali in cartello, la “Sambatello” di 3,20 km.

La notte sullo stretto verrà illuminata dalle potenti fanaliere, che transiteranno nella sponda siciliana dopo aver effettuato il trasferimento a bordo di un traghetto messo a disposizione dalla compagnia Caronte & Tourist.
Sarà quindi la riviera ionica di Santa Teresa di Riva a fare da cornice alle restanti 8 prove speciali, che si disputeranno durante la notte sino all’arrivo posto sul lungomare di Sant’Alessio Siculo alle ore 9.30 di domenica 16 settembre.

Arrivo che celebrerà il vincitore della gara e assegnerà un trofeo speciale in memoria di Antonino Stracuzzi.
“Limina” sarà la prima prova speciale siciliana (da 8,20 km ripetuti due volte di seguito), seguita dalla famosa “Strakuzzi”, che verrà percorsa tre volte in versione lunga da 7,30 km grazie al prolungamento dal centro abitato di Savoca sino al bivio per Casalvecchio Siculo. Tre anche i passaggi sulla “Antillo” da 6,20 km, prova che ricalca nella sua prima metà il percorso della “Limina”, proseguendo in seguito per Antillo.

L’Italia Grandi Eventi in questa nuova “avventura” non sarà da sola, perché ha deciso di consorziarsi con il gruppo “Racing dello Stretto”, una nuova realtà composta da Danilo Novelli, Gianluca D’Alto, Giuliana Duro, Gregory Lo Bianco, Roberto Mignani e Salvuccio Armaleo.

Un’unione solida che può contare anche nel supporto degli Automobile Club di Messina e Reggio Calabria, oltre al prezioso patrocinio delle Provincie Regionali e le Città di Messina e Reggio Calabria, insieme a tutti i centri dell’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani.

La manifestazione beneficerà anche del sostegno offerto dai partner: Concessionaria Auto Diana, Evorally, Impresa Edile Novelli, La Tartaruga Immobiliare, Oversport, SeGePa, Siciliarally, Sunbeam M-Sport.

“Sono orgoglioso di organizzare una gara esclusiva, piuttosto atipica nel suo genere – ha chiosato il presidente di Italia Grandi Eventi Leo Di Puma – una manifestazione fortemente voluta da un gruppo di amici rallisti messinesi, che insieme a noi cercheranno di sorprendere i partecipanti con diverse chicche. L’Italia Grandi Eventi ha subito trovato nel gruppo Racing dello Stretto una grande accoglienza ed un’importante coesione d’intenti. Uno stimolo in più per organizzare, sempre insieme al mio socio Marcus Salemi, la prima di una lunga serie di edizioni”.

Le iscrizioni saranno accettate sino al 10 settembre e potranno essere inviate a:
Italia Grandi Eventi
Via Duca D’Aosta, 10 – 90034. Corleone (Pa), Italia