marzo | 2012 | PalermoWeb News

Archive for: marzo 2012

“Arance di Sicilia”: aderisce anche il comune di Bagheria

 

Partita la campagna di promozione del consumo delle arance siciliane: ha aderito anche il Comune di Bagheria

Le arance rappresentano da sempre un must della produzione agricola nazionale e siciliana. Per tale ragione, la Regione siciliana, per il tramite dell’assessorato alle Risorse Alimentari, e dei consorzi di tutela del prodotto e le Organizzazioni dei Produttori, hanno lanciato la campagna di sostegno al consumo delle arance e della “spremuta fresca”.

A tale campagna ha aderito anche il Comune di Bagheria, mediante l’assessorato alle Attività produttive, diretto da Pietro Miosi, che ben lieto di sposare la campagna ha favorito l’iniziativa che consiste, tra l’altro, nella collocazione di 4 distributori di spremuta d’arance presso altrettante scuole cittadine.

Coinvolte, in questa prima tranche le scuole Girgenti, Tommaso Aiello, Ciro Scianna e la direzione didattica di Aspra Castrense Civello.

L’iniziativa della Regione Siciliana condotta da due consorzi di produttori agricoli, Viapoa e Unacoa ha previsto, nella prima fase l’installazione di 70 distributori in tutta Italia.

L’assessore Miosi, in compagnia dell’imprenditore Antonio Fricano che rappresenta il consorzio Apo, ha fatto un sopralluogo nelle scuole dove sono state installate le macchine per la distribuzione del succo, per verificare il livello di gradimento dell’iniziativa.

“Gli studenti sono entusiasti – a dichiararlo la dirigente scolastica della scuola media Ciro Scianna, Alessandra Servito – più volte durante la settimana è stato necessario rifornire il distributore di nuove arance”.

Il succo che viene servito direttamente in bicchiere in pochi minuti, è puro succo di arance senza aggiunta di acqua e zucchero; sono tutte arance certificate IGP 8indicazione d’origine protetta), o arance di Ribera DOP (denominazione di origine protetta).

Gli “spicchi di sole” sono stati distribuiti anche durante la due giorni del FAI; al museo Guttuso era presente infatti un gazebo dove, gratuitamente veniva regalata una retina di arance.

La promozione del progetto prevede che tre giorni alla settimana le macchine distribuiscano spremute gratuitamente fino a maggio 2012.

In seguito il prezzo della spremuta sarà pari ad un euro.

“Le giornate dell’arancia non rappresentano solo l’occasione per far comprendere alle famiglie e ai giovani che consumare un prodotto sano e nutriente, durante le pause studio, fa bene alla salute per le sue capacità nutritive – dichiara l’assessore alle Attività produttive Pietro Miosi – ma serviranno anche a promuovere il prodotto regionale che è un prodotto sano, nutriente di origine protetta, tra i prodotti più conosciuti della tradizione culinaria siciliana”.

La campagna di comunicazione toccherà tutta Italia in una logica di filiera non solo nei luoghi tradizionalmente dedicati alla degustazione, ma anche in comunità, uffici, centri sportivi e scuole.

Anche presso la sede centrale del municipio di Bagheria è possibile degustare la spremuta di “spicchi di salute”.

Kalos incontri d’arte: Caravaggio a Palermo

 

Caravaggio a Palermo, Indagini documentarie e nuove ipotesi.

Conferenza di Giovanni Mendola, Martedì 27 marzo 2012 ore 17.30, Steri, chiesa di Sant’Antonio Abate

Piazza Marina 61, Palermo

Interventi di Maria Antonietta Spadaro e Vincenzo Abbate

Inoltre, vi segnaliamo l’interessante volume Castelli di Sicilia. Città e fortificazioni di Fabio Militello e Rodo Santoro (edizioni Kalós – 400 pagine con copertina cartonata) eccezionalmente in omaggio con l’abbonamento annuale 2012 alla rivista Kalós – arte in Sicilia, trimestrale d’arte e cultura siciliana.

L’abbonamento ha il costo di € 25,00 e comprende i quattro numeri della rivista più il volume in omaggio.