Il 19 gennaio alle 21,30 al teatro Dante in piazza Lolli la “Compagnia dissondanze” è in scena con “Femminile singolare”

La danza per raccontare le molteplici sfaccettature dell’animo femminile. Quattro donne, come odierne fate Morgana, alla ricerca della pozione magica per conciliare la romantica visione dell’amore che si scontra con la realtà – fatta di ritmi logoranti – e la volontà di essere allo stesso tempo donna, madre, moglie e lavoratrice. In un mondo dove “l’altra metà del cielo” è costretta a fare il doppio di tutto rispetto agli uomini. Ottenendone – quando va bene – la metà dei meriti effettivi.

Le fisime per la casa ordinata, l’ossessione per l’estetica, il mito della Barbie, il chiodo fisso per la ricerca della perfezione. Tutto questo sarà raccontato in chiave ironica dalla “Compagnia dissondanze” in “Femminile singolare”, terzo appuntamento della rassegna di danza contemporanea “Danzautore”, il 19 gennaio alle 21,30 al teatro Dante in piazza Lolli.

In scena le danzatrici Mara Rubino (coreografa e ideatrice del progetto) Germana Raimondo, Silvia Scalici e Pamela La Cara, che danzeranno su musiche originali create ad hoc dal fisarmonicista Pier Paolo Petta, eseguite dal vivo.

L’ingresso allo spettacolo costa 10 euro al botteghino. Prevendita allo stesso prezzo anche al Centro Danza In Punta Di Piedi di Palermo in via Michele Reina 8.

Per info e prenotazioni: 091 6709877 / 335 7485400