LIBRI: “Dragoni e lupare” da Dario Flaccovio editore | PalermoWeb News

LIBRI: “Dragoni e lupare” da Dario Flaccovio editore

 

In un momento in cui la Cina e il suo potere economico sono più che mai oggetto di dibattito, esce per Dario Flaccovio “Dragoni e lupare” (pp. 252, euro 13,00), il nuovo libro di I.M.D., il poliziotto della sezione Catturandi della Squadra Mobile di Palermo che ha già pubblicato con successo “Catturandi” (giunto alla sua quarta ristampa) e “100% sbirro”.

“Dragoni e lupare”, da oggi in distribuzione in libreria, è un testo documentatissimo e ricco di dati statistici aggiornati sulle connessioni tra le triadi cinesi e la criminalità organizzata italiana (con particolare attenzione alla mafia siciliana, ma con uno sguardo anche a tante altre regioni), sull’immigrazione dei cinesi nel nostro paese e sull’economia sommersa creata dagli affari illeciti delle loro organizzazioni malavitose.

Il libro – con prefazione di Roberto Lagalla, rettore dell’università di Palermo – nasce da uno studio condotto da I.M.D. sin dai tempi degli studi universitari ed è stato sviluppato e ampliato fino a oggi.

Scheda del libro

Autore: I.M.D.

Titolo: Dragoni e lupare

Sottotitolo: Immigrazione e criminalità cinese in Italia tra realtà e leggenda

Pagine: 252

Prezzo: 13,00Isbn: 978-88-7758-919-4

Prefazione: Roberto Lagalla, rettore dell’università di Palermo

Sinossi: Tra mistificazioni, leggende e pregiudizi, cosa c’è di vero e di falso in ciò che si dice della comunità cinese, così vasta e silenziosa, giunta alla terza generazione in un’Italia ormai multietnica? È possibile che in Sicilia o in altre regioni le famigerate triadi si siano legate alla criminalità organizzata locale? “Dragoni e lupare”, da una parte, prova a dare risposte a questi interrogativi, dall’altra vuole fugare i luoghi comuni radicati nell’immaginario collettivo, verificando se in Italia si siano delineati nuovi scenari criminali connessi alla presenza cinese sul territorio.

Biografia autore: Nato a Palermo, I.M.D. (sigla che per ragioni si incolumità personale cela il suo vero nome) è laureato in Scienze politiche. E’ sovrintendente della polizia di Stato e lavora alla sezione Catturandi della Squadra mobile di Palermo. Ha fatto parte del gruppo che ha arrestato i alcuni dei maggiori latitanti e ha partecipato alle più importanti indagini antimafia, come quelle che hanno portato alla cattura di Bernardo Provenzano, Giovanni Brusca, Pietro Aglieri e Salvatore e Sandro Lo Piccolo. Per Dario Flaccovio ha pubblicato “Catturandi” (2009) e “100% sbirro” (2010, scritto con Raffaella Catalano).

Lascia un Commento