ottobre | 2011 | PalermoWeb News

Archive for: ottobre 2011

MUSICA: RENZO RUBINO A PALERMO

 

L’Accademia Musicale Mediterranea di Carini porta per la prima volta a Palermo, Renzo Rubino, che in attesa dell’uscita del suo primo lavoro discografico “Farfavole”, approda al Mikalsa bar il 3 novembre alle ore 21,30.  Ingresso € 5,00. 

Rubino sarà accompagnato dalla sua band e da Andrea Rodini ,Vocal coach X Factor, giudice Sanremolab e attuale produttore artistico di Renzo.

Durante la serata è prevista una performance dei SeiOttavi.

Una serata all’insegna della musica d’autore.

Renzo Rubino, 23 anni pugliese , con la canzone “Bignè”, scelta anche dal pubblico di Radio RAI 1 e trasmessa lo scorso aprile, è stato tra i 4 vincitori di Musicultura (ex premio Recanati).

Una voce calda per un artista versatile che ha fatto dell’estrosità il suo marchio di fabbrica, definendosi un “cantamusicattore”.

A 16 anni si maschera da Mr V e si trasforma in un pianista di strada londinese, il padre, organizzatore di manifestazioni di artisti di strada, inconsapevole dell’identità del figlio, gli darà spazio in una piazza del suo paese per esibirsi.

A 19 anni forma una Band e diventa pianista e cantante dello “Show Girls” famoso Night Club pugliese.

A 20 anni un gesto di coraggio misto a paura, follia, irrompe sul palco adibito al concerto di Albano Carrisi e si esibisce in anteprima al concerto suscitando stupore ed interesse.

A 21 anni vende tutto quello che ha (molto poco) e si trasferisce a Bagnacavallo (RA). Ad attenderlo il suo grande amico Alioscia Pericoli che poco dopo diventerà il suo produttore discografico.

Renzo incontra Andrea Rodini a Milano durante un seminario sull’interpretazione, “Negli ultimi due anni ho girato l’Italia ed ho ascoltato più di 4000 ragazzi, non ho mai incontrato un giovane che scrive come Renzo Rubino”.

Su youtube: Milioni di Scintille primo estratto dal cd “Farfavole”, pezzo di Domenico Modugno arrangiato da Andrea Rodini:  http://www.youtube.com/watch?v=hlcBFClzISY  - Bignè: http://www.youtube.com/watch?v=dHF4AmKrAlY

Sul palco del Mikalsa

Renzo Rubino – Piano e Voce

Cico Cicognani – Basso

Matteo Monti – Batteria

Andrea Libero Cito – Violino

Andrea Beninati – Violoncello

LIBRI: “Luminosa signora” di Alfonso Lentini

 

Sabato 5 novembre 2011 alle ore 18:00 a Villa Alliata Cardillo Centro d’Arte Piana dei Colli (Via Faraone 2  Palermo), sarà presentato il libro “Luminosa signora, Lettera veneziana d’amore e d’eresia” di Alfonso Lentini, Edizioni Mauro Pagliai.

Eva di Stefano, docente di Storia dell’arte contemporanea presso l’Università di Palermo, converserà con l’autore.

Sarà inoltre possibile visitare la collettiva Micro Cosmi – Claudia Gambadoro, nina horribilis, Rori Palazzo, Hapé Schreiberhuber – in mostra al piano nobile di Villa Alliata Cardillo fino al 18 novembre 2012.

Edita dalle edizioni Mauro Pagliai di Firenze nella collana “Biblioteca di Letteratura” fondata da Enzo Siciliano e arricchita da una postfazione di Antonio Pane, Luminosa signora è una “lettera d’amore” concitata, fluviale e urgente che viaggia tra una dimensione sospesa e irreale ed una fortemente terrena, sullo sfondo di una Venezia travestita da fantasmagorica città d’acqua. Fra i temi affrontati in questa nuova opera narrativa di Alfonso Lentini spicca quello della follia, evocato attraverso un serrato confronto con la crisi delle prospettive rivoluzionarie degli anni settanta e ben presente nel malinconico finale che ci conduce nell’isola veneziana di San Servolo, sede fino agli anni Settanta di un manicomio la cui antica struttura ospita oggi il cosiddetto “Museo della Follia”.

Alfonso Lentini, di origini siciliane, vive a Belluno ed ha alle spalle una vasta produzione che sconfina nei territori della poesia e delle arti visive.

Si è occupato di Outsider art raccontando nel suo libro “La chiave dell’incanto” (Pungitopo, 1997) la vicenda dell’artista “irregolare” Filippo Bentivegna ed ha in varie occasioni condotto laboratori artistici e di scrittura con malati di mente.

Fra gli altri suoi libri: L’arrivo dello spirito (con Carola Susani, Perap, 1991), Piccolo inventario degli specchi (Stampa Alternativa, 2003), Un bellunese di Patagonia (Stampa Alternativa, 2004), Cento madri (Foschi, 2009, premio Città di Forlì).

Fra i suoi saggi e recensioni apparsi in riviste come «L’Indice», «Stilos», «L’Immaginazione», «Il Grandevetro», «Caffè Michelangiolo» e in vari luoghi del web, si distinguono quelli su Antonio Pizzuto e Angelo Maria Ripellino.

Nelle sue numerose mostre e installazioni tenute in Italia e all’estero propone opere che valorizzano l’aspetto materiale e visivo della parola.