La Macchina dei Sogni approda a Lampedusa, con un racconto musicale sulla nascita dei pupi

Seconda giornata di spettacoli a Lampedusa dove è approdata, dopo aver lasciato Linosa, la “Macchina dei Sogni” di Mimmo Cuticchio, il cantiere teatrale dedicato alla narrazione e al teatro di figura. Dopo la straordinaria “Battaglia dei tre contro tre all’Isola di Lampedusa”, episodio dell’”Orlando furioso” ambientato proprio nell’isola delle Pelagie, domani (giovedì 11 agosto) alle 21,30 in piazza Castello toccherà ad un debutto: il Giacomo Cuticchio ensemble proporrà una nuova versione del suo “Quaderno di danze e battaglie dell’Opera dei Pupi”, concerto con videoproiezioni scritto e diretto da Giacomo Cuticchio. Nicola Mogavero (sax), Mauro Vivona (corno d’orchestra), Alessio Pianelli e Francesco Biscari (violoncelli), e lo stesso Cuticchio (pianoforte e direzione), proporranno un racconto musicale che si sviluppa in due parti: la prima è una composizione in cinque tempi che cerca un nuovo linguaggio, in cui ogni strumento ha una parte da protagonista nello svelare le battaglie, gli intrighi, le zuffe e gli amori dei pupi, lasciando via libera all’immaginazione. La seconda parte, la “Rapsodia fantastica”, è un breve e veloce documentario che scivola sulla musica, ora commento, ora coprotagonista. Chiara Andrich ha montato in video parti di spettacolo e momenti di laboratorio. La musica seguirà la nascita del pupo e le sue gesta: il legno, il metallo, un po’ di stoffa, un tocco di pennello, si trasformano e si animano, mentre la musica dà un armonioso benvenuto al nascituro.

L’intero festival si chiuderà venerdì con la riproposizione de “L’approdo di Ulisse”, il cunto che Mimmo Cuticchio ha costruito su alcuni capitoli dell’Odissea miscelati a storie di migranti. Il cunto – che a Lampedusa sarà arricchito da altri capitoli -, è stato già presentato alla Pozzolana di Ponente a Linosa, dove ha riscosso uno straordinario successo: tutta l’isola è accorsa sul molo per assistere all’arrivo dell’imbarcazione da cui Mimmo Cuticchio è sbarcato, novello Ulisse o moderno migrante, per proporre la sua storia.

Ingresso libero.

giovedì 11 agosto

ore 21,30 Giacomo Cuticchio Ensemble Quaderno di danze e Piazza Castello

battaglie dell’Opera dei Pupi

venerdì 12 agosto

ore 21,30 Mimmo Cuticchio L’approdo di Ulisse Piazza Castello