SUL PALCO IL QUARTETTO MIMMO LA MANTIA E IL QUINTETTO GAETANO RICCOBONO

Doppia esibizione, giovedì 21 luglio alle 21,30 ai Giardini sopra le mura dello Spasimo.

Per il ciclo Residents del Seacily Jazz Festival, in scena il Quartetto Mimmo La Mantia e a seguire il Quintetto Gaetano Riccobono.

Mimmo La Mantia (g), Tobia Vaccaro (vn, g), Roberto Brusca (p, ky), Gianpaolo Terranova (d), Gaetano Messina (b) eseguiranno un vasto e variegato repertorio che va, come recita il titolo, dai Beatles a John McLaughlin. Mimmo La Mantia ha studiato chitarra classica sotto la guida di Balestra, Pirrello e Josè Thomas, improvvisazione e composizione con Ralph Towner. Nel 1986, si è esibito al fianco di Gil Evans con l’orchestra del Brass Group, prima di partire alla volta del piccolo teatro di Milano accompagnando Rosa Balistreri. Nell’Orchestra Jazz Siciliana lo ritroviamo ancora, anno dopo anno, accanto a nomi quali quelli di Carla Bley, Steve Swallow ecc.

Fino a domani è invece il titolo della seconda esibizione di Gaetano Riccobono (v, p), Orazio Maugeri (as), Riccardo Lo Bue (b), Giuseppe Urso (d) e Riccardo Randisi (p). L’idea di fondo di Gaetano Riccobono è quella di pensare e scrivere canzoni di stampo e andamento jazzistico in una nuova lingua cioè in un italiano diverso, più ritmico, con nuove assonanze e nuovi timbri, nel tentativo di riprendere e continuare il lavoro svolto da alcuni grandi autori del passato come Rossi, Kramer, Luttazzi, Bindi ed Endrigo.

 

Il costo del biglietto è di 8 euro.