Un saggio del giornalista Salvatore Spoto per scoprire miti e leggende dell’Isola del Mediterraneo

di Alberto Samonà

Viaggiare nel passato alla ricerca delle radici della civiltà europea attraverso i miti e le leggende. È questo il senso di Sicilia Mysterica di Salvatore Spoto (Tipheret editore, prezzo 15 euro) che, rivisitando centri e personaggi isolani, giunge a dimostrare che la Sicilia è stata il ponte di passaggio della civiltà orientale nel Vecchio Continente. L’Autore ricorda profili di personaggi, come quello di Caronda, al quale va riconosciuto il merito di aver varato le prime leggi sociali, ricorda la primitiva versione del mito di Aci e Galatea secondo la quale Galatea era la madre dei popoli d’Europa. Nel viaggio virtuale tra passato e presente, Salvatore Spoto visita i centri siciliani, per rivisitare le arcaiche radici costituite dagli embrioni di lontanissime forme sociali e rituali, capisaldi della genuinità dello spirito e della fratellanza cosmica tra gli uomini. Le pagine aiutano anche a scoprire un aspetto dimenticato della Trinacria, quello di essere custode dell’inestimabile patrimonio di storia e civiltà.

“Sicilia mysterica” – sottolinea l’autore – è il messaggio augurale che invio alle lettrici ed ai lettori che cercano nei libri una occasione di cultura ma anche e soprattutto di svago e benessere. Se decidete di leggere questo libro, preparatevi ad un salto nel passato, quello dei mysteria di origine greca, vale a dire i riti religiose in onore di divinità orientali, a cominciare da Demetra e Persefone, che avevano il fine di preparare l’uomo non solo alla fede ma anche a migliorare la propria vita affinando i principi di solidarietà e fraternità.
In Sicilia, il cui ruolo è sempre stato quello di ponte culturale tra Oriente ed Occidente, sopravvivono molti degli antichi riti. leggere, dunque, per tornare al passato, fare cultura e capire ciò che di buono c’è in noi.

Salvatore Spoto, giornalista professionista e scrittore, è di Catania e lavora a Roma. È autore di molti libri. Tra le sue opere sulla Sicilia vanno menzionati “Sicilia antica”, “Sicilia normanna”,“Sicilia templare” e “I Gattopardi”, editi da Newton & Compton, presenti anche nei cataloghi di librerie e di grandi università anche degli Stati Uniti. Con Tipheret ha pubblicato anche “Italia Arcana”.