di Rosalinda Camarda

Un carissimo saluto a tutti coloro che stanno visitando il nostro sito e stanno leggendo queste righe, le prime dalla nascita di uno spazio notizie del portale Palermoweb.

Sono il direttore responsabile di questa nuova testata giornalistica PalermoWebNews e molti di voi mi conosceranno già per il lungo curriculum da giornalista professionista che data ormai oltre un ventennio di attività.

Ho voluto fortemente la realizzazione di questa iniziativa dopo una pausa di profonda riflessione seguita all’abbandono di una creatura cartacea che tante soddisfazioni ha regalato ai lettori, ai collaboratori e a me stessa.

Parlo del mensile L’Inchiesta Sicilia, da me diretto per oltre dieci anni, che pur a malincuore ho dovuto lasciare considerandola un’esperienza ormai conclusa. La visibilità e la diffusione nel mondo che caratterizza l’universo web mi ha convinta a ritornare a dirigere una testata giornalistica che si occupi di informare in maniera critica quanto accade nella nostra isola per quanto riguarda soprattutto le attività che ruotano attorno al turismo, alla cultura, all’arte in tutte le loro sfaccettature senza ovviamente disdegnare quanto attiene ai cambiamenti del sociale o della politica regionale.

L’identità di un giornale si costruisce nel tempo, passo dopo passo, lungo un percorso che è la linea editoriale dettata dal direttore responsabile: trasparenza, aderenza alla realtà dei fatti e approfondimento a più corde delle notizie sono caratteristiche irrinunciabili in un percorso di credibilità e fidelizzazione dei lettori.

La determinazione con cui mi affaccio a questo nuovo progetto editoriale, tutto siciliano nei contenuti ma globale nei temi e negli interessi mediterranei, è quella scaturente dal già compiuto e adulto percorso evolutivo, caratterizzato dalla qualità e trasparenza dei contenuti giornalistici, indipendenza dagli umori politici regionali e locali, approfondimenti sulla realtà e sul territorio isolano di cui abbiamo sempre mostrato luci e ombre.

Faremo quindi tesoro delle esperienze trascorse ma con l’occhio e l’obiettivo fissi al futuro, alle possibilità di sviluppo e di occupazione che la nostra isola offre, e potrà ancor di più offrire, nel campo turistico, dell’accoglienza e della fruizione delle risorse ambientali, storiche, artistiche e perché no, anche gastronomiche.

E’ una nuova sfida che raccolgo insieme ad un gruppo ristretto ma di grande qualità e la vostra accoglienza e gradimento saranno il nostro carburante.