maggio | 2011 | PalermoWeb News

Archive for: maggio 2011

Salute: il mal di schiena, sintomo da non sottovalutare !

 

di Carmine Del Gaizo *

Oggi il mal di schiena colpisce un numero di persone sempre crescente nel mondo.

Talvolta coesistono irradiazioni ad un arto (superiore o inferiore) con dolore e comparsa anche di deficit sensitivi e motori; se non trattato adeguatamente nei modi e nei tempi un quadro clinico complesso può essere causa anche di gravi invalidità, con ripercussioni sulla vita lavorativa e sulla vita di relazione.

Seppur con materiali sempre migliori, tecniche chirurgiche sempre più raffinate e sicure, resta centrale il ruolo della diagnosi corretta e del corretto approccio ad ogni singola problematica.

E’ importante sottolineare che non sempre la causa del mal di schiena è da ricercarsi solo nella colonna vertebrale perché altre strutture extrarachidee possono, di riflesso, provocare sintomi simili.

Le patologie proprie del rachide vanno dalla più conosciuta ernia del disco alla meno nota e meno frequente pondilolistesi (scivolamento di una vertebra su un’altra), fino alla stenosi del canale (restringimento del canale vertebrale) ,la sindrome da fallimento chirurgico (dolore alla schiena e/o alle gambe in pazienti già operati alla colonna vertebrale) o le fratture vertebrali osteoporotiche.

Per alcune di queste oggi sono possibili trattamenti mininvasivi in percutanea e in anestesia locale, per altri invece è necessario un trattamento chirurgico più importante. Altro percorso diagnostico e terapeutico segue invece la patologia tumorale del rachide.

* Per maggiori info: www.carminedelgaizo.com

JEAN-MARC MONTERA/SICILIAN CONNECTION

 

Tre concerti, un Workshop e un grande protagonista per gli appuntamenti del mese di maggio con la stagione concertistica di Curva Minore/Contemporary Sounds 2011 che si terranno sotto l’egida del festival internazionale “Suona Francese”, la prestigiosa rassegna dedicata ai rapporti tra la musica italiana e francese, organizzata dall’Ambasciata di Francia in Italia con concerti su tutto il territorio nazionale e coordinata in Sicilia dal Centre Culturel de Palerme et de Sicile con cui l’associazione palermitana vanta da moltissimi anni una proficua collaborazione.

Al centro degli eventi in programma a Palermo si pone la figura di Jean-Marc Montera, una tra le più straordinarie personalità della cosiddetta Musique Actuel, il quale rappresenta un punto focale dei percorsi della ricerca musicale odierna, a cui Curva Minore vuole rendere un doveroso omaggio all’insegna degli INCONTRI MUSICALI DI CONFINE che si dipaneranno lungo le tre serate del 27, 28 e 29 maggio, variamente dedicate alla pratica dell’improvvisazione e che vedrà succedersi, al fianco del musicista francese, numerosissimi artisti siciliani pronti a confrontarsi sul terreno di linguaggi diversi.

Tre giorni di sbornie sonore, quindi, dedicati al grande, “inqualificabile” chitarrista di Marsiglia, di matrice rock ma libero di spaziare dalla musica barocca alla contemporanea. Jean-Marc incontrerà per tre sere consecutive alcuni tra i più importanti esponenti dei linguaggi artistici contemporanei: dalle immagini di Salvo Cuccia alle lamiere di Dario Buccino, dai suoni contemporanei, jazz, etnici grazie alla presenza di esperti musicisti come Pasquale Augello, Sandro Sciarratta (contrabbasso), Giuseppe Viola (strumenti a fiato) e ai manipolatori di suoni elettronici e meccanici Francesco Calandrino e Camillo Amalfi. Molto spazio sarà dedicato ai più giovani, ma già grandi, Davide Barbarino (ance), Davide Rinella (armonica a bocca), come anche i chitarristi Piero La Rocca e Gandolfo Pagano e gli eleganti suoni d’archi del contrabbasso di Lelio Giannetto e del violino e viola di Alessandro Librio insieme alla cristallina vocalità di Gaia Mattiuzzi. Chiuderà il festival il concerto dell’Open Wide Workshop Band.

Così la prima serata (27 maggio, ore 21:15) vedrà il regista Salvo Cuccia utilizzare le immagini dei propri film che, opportunamente manipolate dal vivo, saranno utilizzate come uno strumento musicale il cui sonoro interagirà con il contrabbasso parlante di Lelio Giannetto e la chitarra preparata di Montera.

Il secondo set della stessa sera vedrà impegnati alcuni musicisti del panorama siciliano delle pratiche improvvisative appartenenti a diverse generazioni come i giovani polistrumentisti Davide Barbarino e Giuseppe Viola insieme ai più maturi Sandro Sciarratta e Pasquale Augello.

La sera del 28 maggio, ancora alle 21:15, ritroveremo, insieme al chitarrista marsigliese, il compositore milanese Dario Buccino e il suo strumento originalissimo costituito da fogli di lamiera d’acciaio.

Una esibizione resa particolarissima dal collegamento streaming audio-video via internet con il teatro di Carcacconne in Francia dove la danzatrice Michelle Riccozzi della Compagnia di danza Skalen danzerà sulle musiche realizzate dal vivo a Palermo.

Il secondo set della serata sarà all’insegna delle chitarre di Gandolfo Pagano e Piero La Rocca che insieme a Montera incroceranno i suoni di due visionari quanto diversi manipolatori di suoni “a bassa fedeltà” come Francesco Calandrino e Camillo Amalfi.

Il 29 maggio alle ore 18 infine, dopo un set in compagnia di Alessandro Librio e della cantante Gaia Mattiuzzi, vedremo esibirsi a fianco di Montera la Workshop Band creata a Palermo da Jean-Marc Montera al termine di un laboratorio di sette giorni centrato sulla compenetrabilità reciproca tra le diverse forme dell’espressione, dove ogni segno gestuale, sonoro, poetico concorrerà a creare, secondo le prerogative indicate dal metodo-Montera, un tessuto di relazioni capaci di sostenere il senso del suono, musicale o extra-musicale.

Jean-Marc Montera – Chitarrista sperimentatore corso-marsigliese, unisce musica rock e free jazz alla musica contemporanea intrecciando elementi sonori composti e improvvisati. È il direttore artistico del GRIM (Groupe de Recerche et Improvisation Musical), fondato nel 1978. Specialista in solo performance, suona anche con numerosi gruppi e ha realizzato colonne sonore, musiche per danza e teatro. Ha curato gli arrangiamenti dell’opera rock Helter Skelter (Fred Frith e François-Michel Pesenti). Si è esibito in molti festival in Francia, Grecia, Italia, USA, Argentina, Cile, Vietnam, Canada. Nell’ottobre del 2000 ha fondato a Marsiglia con Hubert Colas, Montevideo – Contemporary Center of Art Creation. Ha curato la produzione di Teatrise la monumentale partitura grafica di Cornelius Cardew realizzata con l’ensemble degli improvvisatori europei E.I.E.

Tutti gli eventi si terranno presso il Museo Internazionale delle Marionette “Antonio Pasqualino”

Ingresso € 8 intero € 5 ridotto studenti e amici del Goethe-Institut.

INFO: 329.3152030 – [email protected] – www.curvaminore.org